Salerno, spaccio di droga sul Lungomare: fermato un gruppo di giovani
polizia99
Fonti Foto
Salerno. Sabato pomeriggio gli agenti della Polizia di Stato, durante il servizio di controllo del territorio sul Lungomare Trieste, hanno tratto in arresto uno spacciatore originario del Gambia trovato in possesso di circa 20 grammi di marijuana pronte per essere vendute e una somma di danaro presunto provento dello spaccio. In particolare, gli agenti della Sezione Volanti della Questura di Salerno, nel corso dell'intensificazione dei controlli sul Lungomare al fine di garantire la sicurezza nel centro cittadino, hanno fermato verso le ore 16 un gruppo di cinque giovani sospetti. I cinque, tutti di nazionalità gambiana e di fascia d'età compresa tra i 19 ed i 30 anni, sono stati sottoposti a controllo in quanto avevano un atteggiamento sospetto; gli agenti hanno poi perquisito uno di loro, rinvenendo, occultate nei pantaloni, le dosi di marijuana già confezionate per la vendita per un totale di circa 20 grammi, nonché del denaro. L'uomo, J. A., cittadino gambiano del 1996 con precedenti penali specifici, è stato tratto in arresto e posto a disposizione dell'Autorità Giudiziaria in attesa del giudizio di convalida. Gli altri quattro connazionali, che erano in compagnia dell'arrestato al momento del controllo, sono stati accompagnati in Questura per l'dentificazione e per gli ulteriori accertamenti necessari previsti dalla normativa in tema di immigrazione. Uno di loro durante il controllo ha rifiutato di farsi identificare e all'atto della perquisizione si è scagliato contro gli agenti, provocando ad un operatore delle lievi lesioni. Pertanto è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e posto a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. Nello stesso pomeriggio gli agenti hanno tratto in arresto per evasione A.V., pluripregiudicato salernitano del 1972, per evasione dagli arresti domiciliari da una comunità di recupero per tossicodipendenti di Salerno. L'uomo si era arbitrariamente allontanato dagli arresti domiciliari in cui era ristretto, per condanne per reati contro il patrimonio, ed è stato fermato dai poliziotti. Pertanto, è stato arrestato e posto a disposizione dell'Autorità Giudiziaria che ne ha disposto il trasferimento presso il carcere di Fuorni.
 
   
Articolo contenuto in
  Cronaca  
SU SALERNO CITTA' POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE