Ravello, tentò di uccidere un allevatore: arrestato 23enne
aggressione36
Fonti Foto
Ravello. Nella tarda mattinata odierna i Carabinieri della Stazione di Ravello hanno tratto in arresto A.B., classe 1994, allevatore di Scala, ritenuto il responsabile del tentato omicidio verificatosi in località Sambuco di Ravello il 25 giugno scorso ai danni un altro allevatore del posto. I Carabinieri, che avevano intercettato l'autore del reato la sera stessa dell'omicidio a Maiori, a bordo della sua autovettura ed in compagnia del fratello minore, lo hanno preliminarmente denunciato a piede libero, raccogliendo elementi e testimonianze fondamentali al proseguo delle investigazioni, oltre ad aver rinvenuto e sottoposto a sequestro il bastone utilizzato per il delitto. Le indagini, coordinate dalla Procura di Salerno, sono quindi continuate, permettendo di conoscere ulteriori dettagli e delineare quanto accaduto quel giorno, nonché il movente, cioè la contesa di un pregiato capo di bestiame, così da ottenere l'emissione del provvedimento restrittivo nei confronti del ragazzo che oggi, mentre era normalmente sul posto di lavoro, è stato raggiunto dai Carabinieri che lo hanno arresto e condotto in caserma per le formalità di rito prima di essere sottoposto agli arresti domiciliari. Le condizioni della vittima, invece, rimangono stabili anche se gravi e con prognosi riservata. Al vaglio degli investigatori c'è ancora la posizione di un altro soggetto, già identificato e deferito alla competente Procura, per il concorso nello stesso reato.
 
   
Articolo contenuto in
  Cronaca  
SU COSTA D'AMALFI POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE