Salute, ad Amalfi lo screening nevoscopico
medici83
Fonti Foto
Amalfi. Al via lo screening nevoscopico: il 5, 15 e 22 maggio, presso il Comune di Amalfi, sarà possibile effettuare visite gratuite per il controllo dei nei. Le giornate per la prevenzione del melanoma, un tumore che può evolvere da alcuni tipi di nei, seguono quelle dedicate lo scorso dicembre al controllo della vista e quelle dedicate ancora prima alla prevenzione dei tumori al seno, che hanno consentito a centinaia di cittadini di fruire gratuitamente delle visite di medici specialisti. Lo screening nevoscopico è promosso dal Comune di Amalfi, a cura del consigliere comunale Giorgio Stancati, delegato del sindaco Daniele Milano a Sanità e politiche della salute, in collaborazione con la sezione provinciale di Salerno della Lilt, Lega Italiana per la Lotta Contro i Tumori. I medici opereranno con l'ausilio di un apposito lettore che mapperà ed identificherà i nei di quanti chiederanno di essere sottoposti a controllo. Lo screening sarà anche in questo caso gratuito, previa prenotazione all'Ufficio Politiche Sociali, che può essere fatta anche per via telefonica chiamando allo 089 8736222. Il sindaco Daniele Milano ha dichiarato: "Siamo grati alle associazioni che collaborano col Comune di Amalfi per scopi tanto nobili. Troveranno in noi sempre un interlocutore attento. Un plauso va al personale dipendente che, nonostante i tempi stretti e contingentati, ha saputo offrire in fretta e senza lacune tutto il supporto necessario perché fosse offerta alla popolazione la possibilità di ulteriori controlli". La nuova serie di visite mediche gratuite su larga scala rientra nella pianificazione promossa dall'Amministrazione Comunale di Amalfi, che ha individuato nella tutela della salute pubblica un punto importante della sua opera amministrativa, tanto da aver destinato da subito nel bilancio comunale un fondo per le "Politiche della salute".
Author: Francesca Salvato

 
   
Articolo contenuto in
  Cronaca  
SU COSTA D'AMALFI POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE